Curiosità di Torino

L’ arcivescovo Carlo Borromeo adempie al suo voto.

San Carlo Borromeo venera la Sindone

Per onorare il suo voto,  l’ arcivescovo Carlo Borromeo arriva a Torino preceduto da un lungo corteo di uomini di chiesa, nobiltà e pellegrini.  Il duca Emanuele Filiberto e il principe Carlo Emanuele sono ad attenderlo in prossimità della Porta Palatina.
Dopo una pausa all’interno del Duomo per ringraziare il signore della riuscita del pellegrinaggio, la lunga carovana si dirige verso la Cappella di ‘Santa Maria Ad Praesepe’ per raccogliersi in preghiera.

Arcivescovo Carlo Borromeo

All ‘indomani, il 10 ottobre 1578,  l’ Arcivescovo Carlo Borromeo celebra messa all’interno della Cappella  alla presenza del  Duca e  del poeta Torquato Tasso e finalmente può adempiere al  proprio voto:  pregare al cospetto della Sacra Sindone.

All’ interno della Chiesa di San Lorenzo è presente una targa a ricordo del pellegrinaggio che tanto ha segnato la città di Torino.

Potete approfondire la Storia della Sindone a Torino alla pagina: IL PERCORSO DELLA SINDONE A TORINO

Potrebbe interessarti

La casa del Boia di Torino

Torino XL

Quando in Piazza Castello volavano gli asini.

Patrizia Guariso

Una curiosa meridiana sul Duomo di Torino

Laura Fezia