Brevi

Gianpiero Combi

 

Giampiero Combi.

Nato a Torino il 20 dicembre 1902 è stato uno dei portieri di calcio più forti d’Italia.
Da ragazzo tenta al Torino F.C il provino nel ruolo di portiere, ma viene scartato. Combi, allora sedicenne, non demorde e riprova nelle giovanili della Juventus, club di Torino fondato nel 1897, dove viene preso come terzo portiere.
L’esordio in serie A per l’atleta bianconero è traumatico: incassa 7 gol contro la Pro Vercelli, subiti anche a causa del maltempo. Dopo quella sfida con impegno e buona volontà, Giampiero Combi diventa in poco tempo il primo portiere della squadra.

Vince con la Juventus, società che Combi non abbandonerà mai per la fiducia che ha avuto nei suoi confronti, gli scudetti dal 1925 al 1931 e quelli del 1933 e 1934 con il trio Rosetta e Calligaris, difensori tecnici e tattici, molto abili nel creare abili strategie difensive.
Nel 1934 vinto un titolo mondiale con la nazionale italiana, Combi è ricordato come uno dei portieri più abili di sempre: viene soprannominato fusetta, cioè saetta, per la rapidità d’azione e di calcolo tra i pali.
Molto abile a parare rigori, Combi conclude una brillante carriera calcistica e coltiva una grande passione per le automobili.
Per un malore improvviso muore prematuramente nel 1956 mentre è in automobile ad Imperia.

Potrebbe interessarti

Ferdinando di Savoia

Luca Patrucco

Giardino Fargat

Torino XL

Porta Palatina

Luca Patrucco