Nato Torino il 25 gennaio 1736, all’età di quattordici anni Joseph Louis Lagrange si iscrive all’Università di Torino per intraprendere gli studi giuridici che abbandona per dedicarsi alla geometria e alla fisica sperimentale e allo studio da autodidatta della matematica.

Il suo primo lavoro scientifico, l’unico scritto in italiano, lo porta alla notorietà della Comunità Scientifica Internazionale e all’attenzione del Re Carlo Emanuele III che, nonostante la giovane età, lo nomina a “Sostituto del Maestro di Matematica” .

All’età di 23 anni comincia la sua carriera oltre le alpi.
Nel 1759 viene eletto membro dell’Accademia di Berlino. Nel 1766, per volere di Federico II di Prussia, diventa presidente della classe di scienze dell’Accademia di Berlino. Nel 1787, su invito del re Luigi XVI di Francia, si trasferisce a Parigi per entrare a far parte dell’ Académie des Sciences.

Costretto a vivere nell’anonimato a causa della Rivoluzione Francese, sotto Napoleone Bonaparte torna ad essere un importante uomo di scienze, riceve la Legion d’Onore, viene eletto al Senato di Francia e nominato conte dell’impero fino alla sua morte nel 1813.

Joseph Louis Lagrange

La città di Torino ha omaggiato il grande matematico Joseph Louis Lagrange con una scultura eseguita da Giovanni albertoni e inaugurata nel 1867 al centro della piazza a lui dedicata.
In prossimità della piazza parte anche via Lagrange, una stupenda via che in questi anni ha visto cambiare la sua fisionomia diventando una isola pedonale dove è possibile trovare diverse attività commerciali.

Curiosità:
Joseph-Louis Lagrange è stato presidente della commissione che ideò il sistema metrico decimale, base dell’odierno Sistema internazionale.

 

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.