Luoghi da scoprire

Villa Genero, l'oasi collinare torinese

Villa Genero, l’oasi collinare torinese

Certamente il jet set di un tempo sapeva vivere bene senza bisogno di farlo sapere a tutti: i suoi esponenti compravano terreni collinari, vi costruivano una villa o ne ristrutturavano una già esistente e si godevano il fresco senza convocare conferenze stampa. È ciò che fece banchiere Felice Genero, che nel 1858 acquistò vigna Colla, …

Villa Genero, l’oasi collinare torinese Leggi tutto »


La Chiesa del Monastero della Visitazione

La Chiesa del Monastero della Visitazione

Nascosto da grandi complessi cementizi, si apre un piccolo varco, un piccolo spazio verde che sembra una minuscola aiuola tra tanto cemento: è la piazzetta del Monastero a Pozzo Strada dove al centro sorge la chiesa del Monastero della Visitazione, una chiesa di recente costruzione facente parte del complesso monastico delle suore della Visitazione; il …

La Chiesa del Monastero della Visitazione Leggi tutto »


La chiesa di San Secondo Martire

La chiesa di San Secondo Martire

A pochi passi dalla stazione di Porta Nuova svetta un alto campanile in mattoni, è quello della chiesa di San Secondo Martire e come tante chiese, costruite al di fuori dell’antica cinta muraria, ha una storia piuttosto recente, vediamola un po’ più da vicino. Nel XIX secolo Torino è in costante crescita demografica, si passa …

La chiesa di San Secondo Martire Leggi tutto »


La chiesa di San Lorenzo a Collegno

La chiesa di San Lorenzo a Collegno

La chiesa di San Lorenzo a Collegno è un piccolo gioiello sconosciuto. Poco si parla di lei nonostante al suo interno è possibile ammirare opere d’arte di notevole fattura, tra le quali primeggiano le 10 statue realizzate dal Torinese Stefano Maria Clemente. Posizionate lungo la navata centrale, ai lati delle cappelle dedicate al Santissimo Crocefisso, alla …

La chiesa di San Lorenzo a Collegno Leggi tutto »


Dellazoppa, un palazzo sconosciuto in via Viotti

Dellazoppa, un palazzo sconosciuto in via Viotti

Al civico 4 di via Viotti un bellissimo palazzo Liberty ci racconta la sua storia a cominciare dalle targhe che nonostante siano ben visibili non è facile scorgere. Sono poste sotto i due bow windows che troneggiano sulla facciata. L’una ricorda il committente, tali “coniugi Dellazoppa eressero anno 1906”, l’altra  il progettista dell’edificio, l’ingegnere Carlo …

Dellazoppa, un palazzo sconosciuto in via Viotti Leggi tutto »


La fabbrica del freddo a Porta Palazzo Ghiacciaie

La fabbrica del freddo a Porta Palazzo

Quando, intorno alla metà del XVIII secolo, nacque l’esigenza di mettere un pò di ordine nei mercati di Torino, le attività ambulanti iniziarono a spostarsi lentamente verso Porta Palazzo. Nel sottosuolo dell’attuale Piazza Emanuele Filiberto, che prese il nome di Contrada delle Ghiacciaie, vennero costruite alcune strutture per la conservazione delle merci deperibili: si trattava …

La fabbrica del freddo a Porta Palazzo Leggi tutto »


La chiesa dei Santi Angeli Custodi

La chiesa dei Santi Angeli Custodi

La storia, piuttosto recente, della chiesa dei Santi Angeli Custodi ha inizio nel 1884, quando l’arcivescovo di Torino, Monsignor Lorenzo Gastaldi, decide di costruire la chiesa parrocchiale nel quartiere che si sta  formando nell’antica piazza d’Armi e di dedicarla agli Angeli deputati alla custodia delle umane genti. Nella seconda metà del XIX secolo la piazza …

La chiesa dei Santi Angeli Custodi Leggi tutto »


Casa Priotti Carlo Ceppi Corso Vittorio

Casa Priotti, il Ceppi in corso Vittorio

La storia dell’architettura di Torino a cavallo tra il XIX e il XX secolo ci parla di Liberty e di Carlo Ceppi, uno dei maggiori esponenti della nuova corrente stilistica che realizza nel 1900 Casa Priotti. A metà ottocento si respira aria nuova a Torino, il rinnovamento edilizio coinvolge tutta la città in espansione, la …

Casa Priotti, il Ceppi in corso Vittorio Leggi tutto »


Istituto per la vecchiaia Poveri Vecchi, corso unione sovietica

Per i "Poveri Vecchi", il riscaldamento centralizzato

Non esiste soltanto la Torino barocca, ma anche quella che nacque quando, dopo il 1865, la città si rivolse al progresso scientifico, tecnologico e imprenditoriale e iniziò a preparare il trampolino che ne avrebbe fatto, in breve tempo, un polo industriale di prestigio. Anche l’architettura ne fu condizionata, poiché fu partire dal 1870 circa che iniziarono …

Per i "Poveri Vecchi", il riscaldamento centralizzato Leggi tutto »


On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.