Palazzi e architettura

Sotto le bombe, il rifugio antiaereo di Palazzo Civico

Sotto le bombe, il rifugio antiaereo di Palazzo Civico

Dopo l’avvio della seconda guerra mondiale numerosi bombardamenti aerei investirono Torino, per cui le autorità civili e militari decretarono l’urgente necessità di attuare interventi volti a garantire la protezione della popolazione civile. In questo contesto venne realizzato un rifugio di 50 posti ubicato sotto il Cortile d’ Onore del Palazzo Civico, destinato ad accogliere i …

Sotto le bombe, il rifugio antiaereo di Palazzo Civico Leggi tutto »


Martinetto, il poligono della vergogna.

Martinetto, il poligono della vergogna.

Il Sacrario del Martinetto, tra i corsi Svizzera e Appio Claudio, è ciò che rimane del vecchio poligono della Regia Società di Tiro a Segno, che vi si trasferì nel 1884 dalla sede presso il Castello del Valentino, un un’area concessa dal Comune di Torino che intendeva utilizzare il terreno in riva al Po per …

Martinetto, il poligono della vergogna. Leggi tutto »


Villa della Regina, un anfiteatro in collina

Villa della Regina, un anfiteatro in collina Fu il cardinale Maurizio di Savoia, cadetto di Carlo Emanuele I, a incaricare Ascanio Vitozzi di progettargli, nel 1615, una residenza in collina che facesse eco alle ville romane da lui ben conosciute: quando i lavori, eseguiti da Carlo di Castellamonte, furono terminati, Maurizio rinunciò alla porpora cardinalizia, …

Villa della Regina, un anfiteatro in collina Leggi tutto »


Palazzo Trucchi di Levaldigi

Palazzo Trucchi di Levaldigi: è davvero diabolico?

La bellezza di Torino sta nei dettagli. Piccoli tanto da passare inosservati, maestosi da lasciarci stupiti e intimoriti, palazzo Trucchi di Levaldigi è un po’ entrambi.
Il palazzo è imponente, ma sembra volersi nascondere agli affaccendati viandanti così racchiuso nella scacchiera urbana di Via XX Settembre.
Ma il suo portone, no! É in grado di attrarre ogni visitatore che percorrere la zona.
L’edificio è stato costruito dal famoso architetto torinese Amedeo di Castellamonte tra il 1673 ed il 1677 su ordinazione di Giovanni Battista Trucchi Conte di Levaldigi, presidente e generale delle finanze di casa Savoia. Il terreno su cui viene edificato il palazzo viene espropriato ai padri agostiniani scalzi del vicino Convento di San Carlo dopo una lunga e travagliata trattativa.


Casa Romagnano medioevo torino

Casa Romagnano, tracce di Medioevo nel centro città di Torino

Le tracce medioevali scompaiono con il trascorrere dei secoli, ma antiche formelle in cotto pregiato che contornano finestre guelfe ci riportano alla mente un passato ormai dimenticato. È il caso della Casa dei Romagnano. Piccole vie contorte circondano la probabile dimora dell’antico casato discendente dalla stirpe Arduinica, i Romagnano, che nonostante il decadimento toccato alle …

Casa Romagnano, tracce di Medioevo nel centro città di Torino Leggi tutto »


Casa Broglia, medioevo torino

Casa Broglia, Hospicium Signi Coronae

Riprendiamo il nostro percorso attraverso quello che rimane della Torino medievale e ci ritroviamo in piazza IV marzo dove, all’angolo con via Porta Palatina, fa bella mostra di se Casa Broglia, forse l’edificio che più rappresenta il periodo medievale della città di Torino. Un edificio a quattro piani dove spiccano ancor oggi finestre a crociera in …

Casa Broglia, Hospicium Signi Coronae Leggi tutto »


Cucina Malati e Poveri, via Palestro

Cucina Malati e Poveri, via Palestro

Torino non smette mai di affascinare. Ad ogni angolo una scoperta, uno scorcio che attira l’attenzione dei passanti, come in corso Palestro al civico 11. Una palazzina in stile tardo-eclettico si affaccia sul viale alberato all’angolo con via Bertola. Il fabbricato “Cucina Malati e Poveri” viene edificato nel 1914, progettato da Giacomo Salvadori di Wiesenhoff e …

Cucina Malati e Poveri, via Palestro Leggi tutto »


Il bestiario di Contrada Milano, Torino - Tori

Il Bestiario di via Milano

La città di Torino è tutta da scoprire… In Contrada Italia, oggi via Milano, nei pressi della Basilica Magistrale Mauriziana spiccano tre edifici decorati con teste di animali diversi. Questo crocevia definito anche “animaleria” o “bestiario”  raccoglie tre palazzi di fattura settecentesca decorati con tori, leoni e cani. Il Bestiario di via Milano Il primo edificio …

Il Bestiario di via Milano Leggi tutto »


On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.