Margherita di Valois, la consorte di Emanuele Filiberto

Margherita di Valois aveva trentasei anni quando ebbe luogo il suo matrimonio, fu la figlia più longeva di Francesco I e di lei esistono molti ritratti ma… Nata il 5 giugno 1523 nel castello di Saint-Germain-en-Laye, era la figlia più giovane del re e della regina Claude de Valois che morì quando lei aveva solo un anno, lasciando… Continua a leggere Margherita di Valois, la consorte di Emanuele Filiberto

San Massimo, il primo vescovo della città di Torino

San Massimo é stato il primo vescovo della Città di Torino che ai tempi veniva chiamata Augusta Taurinorum, un piccolo castrum circondato da possenti mura che proteggevano una primordiale comunità cristiana e una moltitudine di abitanti  che veneravano divinità da secoli presenti nelle vicende quotidiane dei taurini. Quando giunse in città, 1500 anni fa,  Massimo concentro… Continua a leggere San Massimo, il primo vescovo della città di Torino

La Galleria del Daniel a Palazzo Reale

La Galleria del Daniel è uno degli ambienti di Palazzo Reale di Torino che più colpiscono per maestosità e sfarzo; voluta da Vittorio Amedeo II e rimaneggiata negli anni successivi è, nel suo insieme, uno spettacolare esempio di Barocco Piemontese. È il 1684 e Vittorio Amedeo II riesce finalmente ad allontanare la madre dal potere… Continua a leggere La Galleria del Daniel a Palazzo Reale

Una lapide in ricordo degli ebrei torinesi

Nel lontano 1955, a dieci anni di distanza dalla fine della seconda guerra mondiale, la Comunità Israelitica Torinese decide di affidare a Guglielmo Olivetti la progettazione di un monumento a ricordo delle vittime della follia nazifascista, e questo avrebbe trovato posto sul fronte della terzo scompartimento ebraico del Cimitero Generale di Torino. Il 15 maggio,… Continua a leggere Una lapide in ricordo degli ebrei torinesi

La Madonna Immacolata dei Lavoratori

Mancavano pochi minuti alla benedizione della grande statua in bronzo dedicata alla Madonna dei Lavoratori e il vescovo di Lourdes monsignor Théas, rivolgendosi in francese alle migliaia di torinesi che si accalcavano lungo la strada che porta al Monte dei Cappuccini, ebbe a domandarsi se si trovasse a Torino o dinnanzi alla grotta di Lourdes.… Continua a leggere La Madonna Immacolata dei Lavoratori

Fontana dell’Acquedotto dell’Eremo dei Camaldolesi

Non c’è niente di magico nell’obelisco situato nel piazzale difronte all’Eremo dei Camaldolesi e a poche centinaia di metri dai ripetitori della Rai. Si tratta della Fontana dell’Eremo, purtroppo in disuso da decine d’anni, abbandonata a se stessa e da alcuni, per fortuna pochi, spacciata come simulacro, non ben spiegato, legato alla Torino Magica che… Continua a leggere Fontana dell’Acquedotto dell’Eremo dei Camaldolesi

Secondo Pia, l’uomo che vide il volto della Sindone.

Tutti noi abbiamo ben impresso negli occhi il volto della Sindone, reliquia sacra per eccellenza della cristianità, ormai l’abbiamo vista sotto ogni aspetto, fotografata, scannerizzata, in 3D; fin dal 1578 le diverse ostensioni permettono ai fedeli di venerare il sacro telo, ma è solo nel 1898 che viene scattata la prima fotografia alla Sindone e… Continua a leggere Secondo Pia, l’uomo che vide il volto della Sindone.

Tommaso Francesco di Savoia, il capostipite dei Carignano

Principe Tommaso Francesco di Savoia

In tutte le grandi casate regnanti del passato, e quella dei Savoia non è da meno, ci sono tante tipologie di uomini e donne che vengono ricordati o dimenticati a seconda del loro ruolo: ci sono i memorabili, quelli cioè che hanno lasciato un segno tangibile e sono passati alla storia, ci sono i citati,… Continua a leggere Tommaso Francesco di Savoia, il capostipite dei Carignano

Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto

Vi è mai capitato, mentre state passeggiando in Via Po, di sentire una smania che vi assale? Non riuscite ad afferrare di cosa si tratta, allora andate per tentativi. Entrate in un negozio di abbigliamento e comprate una maglia, ma non vi sentite soddisfatti. Vi sedete in una caffetteria a sorseggiare una cioccolata calda… ma… Continua a leggere Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto

Suor Maria Luigia Clarac, un vulcano nella Torino di metà 800

Il 21 maggio 1853 arriva a Torino Maria Luigia Clarac, Figlia della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, 36 anni, tanta volontà e coraggio da vendere; nessuno, nel vederla arrivare, ha pensato a lei così minuta e gracile, come ad un vulcano sopito, non sempre le cose sono come sembrano… Maria Luigia Clarac nasce ad… Continua a leggere Suor Maria Luigia Clarac, un vulcano nella Torino di metà 800