Chiese di Torino

Santa Maria di Piazza, la perla barocca nel cuore di Torino

Santa Maria di Piazza, la perla barocca nel cuore di Torino

Sancta Maria de Platea, la perla barocca nel cuore di Torino
Torino ci stupisce sempre così piacevolmente…

A zonzo per la città, in pieno centro storico, vi è una piccola chiesetta risalente ai primi anni dell’XI secolo; costruita nei pressi di quello che era l’antico foro romano della Città, da li il nome Sancta Maria de Platea, Santa Maria di Piazza.

Affidata ai Padri Carmelitani Scalzi nel 1543, vi rimangono fino ai primi del settecento, ma i monaci, a quanto scritto da Cesare Vibo nel 1553 erano poco avvezzi alle regole cristiane, …” guerre interminabili, serpeggiante e lussureggiante eresia, depravazione de’ costumi erano a quel tempo causa di molti mali”.
L’indisciplina dei Padri Carmelitani occupa i pensieri delle infanti Maria e Caterina di Savoia che nei primi anni del XVII secolo danno inizio ad una riforma atta a risanare onore e nome della Chiesa di Santa Maria di Piazza. I loro sforzi sono premiati e, ristabiliti rigore e disciplina, i prelati officiano in detta chiesa fino al 1729 quando sono costretti a trasferirsi in un convento più grande nei pressi di Porta Susina mentre nel 1731 la chiesa viene elevata a Parrocchia diocesana.

Santa Maria di Piazza, la perla barocca nel cuore di TorinoSanta Maria di Piazza nel corso degli anni è spogliata di arredi e paramenti e lo stato della chiesa di quasi totale decadenza costringe, nella prima metà del ‘700, l’autorità ecclesiastica a numerosi interventi di restauro.
A metà del XVIII secolo diventa necessaria la completa ricostruzione dell’edificio; il progetto è affidato all’architetto Bernardo Antonio Vittone, uno dei più importanti esponenti del Barocco piemontese.
La chiesa, dedicata all’Assunta, è consacrata nel 1768 dall’arcivescovo di Torino Francesco Luserna Rorengo di Rorà.

Il disegno originario a pianta ellittica viene integrata nel 1890 con due cappelle laterali che col presbiterio rendono la pianta a croce greca; la cupola è composta da lunette illuminate da finestre di rischiaramento così come la volta che ricopre la navata centrale. Di grande effetto l’impiego della luce nel complesso dell’abside curato dallo stesso Vittone.
La facciata neoclassica risalente al 1830 è progettata dell’architetto Barnaba Panizza.

Santa Maria di Piazza, la perla barocca nel cuore di TorinoSanta Maria di Piazza è sede della Compagnia dei Mastri Minutieri dal 1636 con la cappella dedicata ai Santi Giuseppe e Anna, della Compagnia degli Osti la cui cappella è dedicata a san Diego e della Compagna dei Calzolai con la relativa cappella dedicata ai Santi Crispino e Crispiniano.

All’interno della chiesa sono conservate alcune opere iconografiche di pregevole fattura:  il “Battesimo di Gesù” di Michele Antonio Milocco, la  “Sacra Famiglia di Mattia Franceschini nella prima cappella a sinistra appartenente all’Università dei Mastri Minutieri e la pala d’altare di Pier Francesco Guala “Assunzione della Vergine“ oggi conservata in un locale dedicato accanto alla chiesa.
La chiesa si privilegia del titolo di “Santuario dell’Adorazione Eucaristica” e nel 1910 è stata proclamata monumento nazionale.

 

Chiesa Santa Maria di Piazza

via Santa Maria 4, Torino

Orari:

tutti i giorni feriali:  7,30 – 12,15 / 15,00 – 19,00

Potrebbe interessarti

Basilica del Corpus Domini

Patrizia Guariso

Chiesa di Sant’ Agostino.

Patrizia Guariso

Chiesa del Santissimo nome di Gesù

Patrizia Guariso