Miscellanea

Dora e il suo amorevole sguardo

DORA E IL SUO AMOREVOLE SGUARDO

Dora ed Eridano hanno accolto tra le loro braccia i primi abitanti di Torino, sicuramente quando ancora il piccolo villaggio era probabilmente chiamato Taurasia, come racconta Polibio.

Come una madre la ‘Dora’ ha sempre fatto dono del suo amore nella giusta misura ad un popolo che in 2000 anni di storia ha sempre preso, ma poi  dimenticato, ciò che gli è stato dato in regalo.

A tratti coperta come se fosse una vergogna  e  macchiata con lo scarto dei propri figli lei è sempre lì a guardarci amorevolmente.

Una madre che spera in un futuro migliore per i propri figli  prima di congiungersi con Eridano, se preferite Po, per  continuare in coppia a proteggere gli abitanti di Torino.

La Dora, in compagnia del Po, è il soggetto delle Due Fontane in piazza CLN.

Nota: il nome Dora deriva dal greco e significa dono e regalo.

Potrebbe interessarti

Il Borgo Medievale, un tuffo nel passato.

Patrizia Guariso

8 settembre 2016, un mio amico si è sposato

Maurizio Lattanzio

Gianni Rodari, Torino

Torino XL