Giuseppe Camino nasce a Torino il 28 ottobre 1818. Formato sotto la scuola di Giuseppe Bogliani e Angelo Beccaria inizia la sua carriera artistica con opere di carattere religioso; suo è la pala d’altare raffigurante “San Vincenzo De Paoli” nella chiesa di Rocciamelone, la “Via Crucis” che si trova all’ interno della Chiesa della Visitazione a Torino e l’affresco rappresentante gli “schiavi piemontesi in Francia liberati da Sant’ Epifanio” in San Massimo a Torino.

Giuseppe Camino

Successivamente si dedica alla pittura di paesaggi ritraendo soprattutto scorci delle alpi piemontesi e della campagna romana e parigina, fu spesso chiamato a collaborare col Teatro Regio per l’allestimento di scenografie.
Tra le altre opere, che espose in varie mostre nazionali, realizzò il “Ritratto di S.M. Vittorio Emanuele II”; alcuni dei suoi lavori sono custoditi presso la galleria d’Arte Moderna di Torino altri in quella di Firenze e presso il Castello Ducale di Agliè.

Immagine Giuseppe Camino: ArtePiemonte.it

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.