Musei Reali di Torino, 5 musei da visitare

da | Curiosità di Torino

Prendete un palazzo, possibilmente Reale, magari un po’ barocco, aggiungete una buona dose di dipinti che dal medioevo ripercorrono i secoli a venire con capolavori assoluti. Unite una ricca manciata di volumi preziosi ed antichi manoscritti con qualche incunabolo e condite il tutto con una magnifica collezione di armi ed armature. A fine cottura insaporite con reperti archeologi classici e servite in una piazzetta di misura, ma sufficiente a raccogliere il tutto, con un contorno di giardini progettati da André le Nôtre e con un raffinato palazzo da dedicare a curate esposizioni ed:  il gioco è fatto!
Sicuramente una ricetta perfetta per creare una proposta museale di alta qualità, ricetta che Torino ha seguito nella realizzazione del Polo Reale, fulcro della cultura cittadina, in grado di soddisfare le più svariate esigenze del pubblico sempre più affamato di cultura.
I Musei Reali di Torino sono un unico grande complesso formato da cinque ben distinti musei oltre ai giardini reali e ad un palazzo dedicato a sede espositiva.

Palazzo Reale

Dimora sabauda dal XVI secolo, racchiude cinque secoli di storia savoiarda. Voluto da Carlo Emanuele I e progettato da Ascanio Vitozzi, impreziosito dalle opere di  Carlo e Amedeo di Castellamonte, Filippo Juvarra, Benedetto Alfieri e Pelagio Pelagi, al suo interno è possibile ammirare fastose decorazioni, boiseries, lussuosi arredi, stucchi, e tappezzerie. Un grandioso Palazzo Reale che non ha nulla da invidiare alle altre residenze reali europee.

Storie al palazzo reale di Torino

Galleria Sabauda

Voluta da Carlo Alberto di Savoia per il “pubblico godimento” nel 1832, la Galleria Sabauda è oggi una delle più importanti pinacoteche d’Italia. Recentemente aperta al pubblico dopo un laborioso restauro trova il suo spazio nella manica lunga di Palazzo Reale. Tre piani di magnifiche opere d’arte dove il visitatore può spaziare attraverso un itinerario temporale che dal medioevo arriva fino al XIX secolo con oltre 700 opere dei più grandi maestri italiani ed europei.

Galleria Sabauda a Palazzo Reale Museo

Biblioteca Reale

Situata sotto i portici di piazza Castello, la Biblioteca Reale è stata progettata da Pelagio Pelagi. L’imponente sala di lettura è affrescata con scene allegoriche in monocromo, al suo interno volumi, manoscritti, disegni, incunaboli, cinquecentine, pergamene, incisioni e soprattutto, nei caveau sotterranei il famoso autoritratto di Leonardo da Vinci e il suo Codice sul volo degli uccelli, oltre a disegni di Michelangelo, Raffaello, Rembrant…

La Biblioteca Reale di Torino

Armeria Reale

Allestita nella settecentesca galleria realizzata da Filippo Juvarra e decorata dal Beaumont, l’Armeria Reale custodisce una raccolta di armi e armature che dal Medioevo arrivano fino al XIX secolo. È una delle più ricche collezioni di armi e armature del mondo ed è patrimonio UNESCO dal 1997. Oltre 1200 pezzi di rara bellezza in un maestoso contesto.

Armeria Reale Torino Museo

Museo di Antichità

Allestito nei sotterranei della manica nuova, nell’attiguo ipogeo e nelle serre dei Giardini Reali, il Museo di Antichità espone ai visitatori reperti classici greco romani provenienti dalle collezioni dei Savoia ed i reperti degli scavi effettuati a Torino ed in Piemonte. Nel percorso museale è coinvolto anche il teatro romano su cui si affaccia in parte lo stesso museo.

Museo d'archeologia a Palazzo Reale TorinoPalazzo Chiablese

Barocco fino a sembrare opulento, Palazzo Chiablese è stata la residenza seicentesca del Cardinale Maurizio di Savoia e della consorte Ludovica di Savoia. Ristrutturato da Benedetto Alfieri nella prima metà del ‘700 ha avuto diversi proprietari, nel periodo napoleonico nel palazzo risiedevano il governatore Camillo Borghese con la moglie Paolina Bonaparte. Attualmente in un ala vi sono collocati gli uffici del ministero delle attività culturali e del turismo mentre una parte è dedicata a sala espositiva. Palazzo Chiablese è visitabile dal 2011.

Palazzo Chiablese Palazzo RealeGiardini Reali

Ispirandosi alle più grandi regge europee, Emanuele Filiberto di Savoia incarica André le Nôtre, architetto di fiducia di Luigi XIV, la progettazione dei Giardini Reali. Un bellissimo parco anche se ridotto rispetto alle dimensioni originali, dove è possibile ammirare numerose specie vegetali, fontane e giochi d’acqua. Attualmente è in corso un opera di restaurazione che dovrebbe riportare i Giardini Reali all’ antico splendore.

Giardini Reali TorinoI Musei Reali di Torino

Con soli 12,00€ è possibile acquistare un biglietto unificato che permetterà a tutti gli affamati di cultura di fare una scorpacciata attraverso i secoli di arte e storia raccontati nei vari musei.
Il Polo Reale di Torino va bene per qualunque dieta, non ingrassa e fa bene alla salute. Da non perdere . . .
. . . e se volete saperne di più potete visitare il sito ufficiale Musei Reali di Torino.

Scegli la categoria che preferisci

Storie

Personaggi

Curiosità

Chiese

Palazzi

Parchi