Palazzi e architettura

Ponte Re Umberto I

Ponte Re Umberto I

Il Ponte Umberto I, realizzato dal 1903-1907 dall’architetto Vincenzo Micheli e dall’ingegnere Enrico Ristori, collega Corso Vittorio Emanuele a Corso Moncalieri e Corso Fiume lasciando inalterata la larghezza della via oltre il Po.
Inaugurato il 24 aprile 1907, alla cerimonia in onore di Umberto I partecipo anche il Re Vittorio Emanuele II.

Al posto dell’attuale struttura sorgeva il ponte Maria Teresa, realizzato nel 1840 dall’architetto Paolo Lehaitre in ferro e cavi d’acciaio. Nel 1879 a causa dei frequenti interventi di manutenzione, il comune di Torino dovette indire un bando per rimpiazzare il ponte. Tra oltre 50 progetti venne scelto quello dei fiorentini Micheli- Ristori, realizzato dopo pochi anni in muratura e a tre campate, rispettivamente di 30m, 32m 30m.

Ponte Re Umberto I

Ponte Re Umberto I

Nel 1911 Reduzzi e Contratti realizzarono su basamenti in granito quattro statue sopraelevate per arricchire il ponte accusato dai cittadini di esser troppo semplice e lineare.
Ogni statua è simbolica e ha vari significati:
– Arte, racchiude maestà nell’arte e nella scienza
– Industria, protettore di agricoltura e industria
– Pietà, allegoria del dolore
– Valore, simbolo dell’impegno sul campo di battaglia.

Curiosità:
Il ponte venne realizzato a tre campate nonostante l’associazione dei canottieri del Po premeva per realizzarlo a una campata sola per aver una maggiore visuale del percorso durante le gare.

Potrebbe interessarti

Campanile di Sant’ Andrea

Patrizia Guariso

Palazzo Reale

Luca Patrucco

Palazzo Carignano

Luca Patrucco