Categorie
Storie di Torino

Monumento Conte di Cavour, il Fermacarte

Il fermacarte: questo è l’appellativo dato dai torinesi, dopo l’inaugurazione, al monumento dedicato a Cavour in piazza Carlina nel 1873. I torinesi, si sa, riescono a manifestare la propria contrarietà in modi decisamente pittoreschi, ma cosa penserebbe Cavour nel vedere la statua a lui intitolata? Sicuramente tanta procace bellezza femminile che lo circonda lo impressionerebbe piacevolmente, […]

Categorie
Chiese di Torino

Madonna degli Angeli, la chiesa risorta grazie a Carlo Ceppi

Rispetto alla forma originale, la chiesa della Madonna degli Angeli si presenta oggi molto diversa. Il noto architetto torinese Carlo Ceppi, incaricato di dare vita nuova alla struttura, nel 1901 cominciò i lavori di restauro che modificarono fortemente l’ aspetto esterno della chiesa dotandola di una nuova facciata, di una cupola e un campanile prima […]

Categorie
Storie di Torino

Quando la misericordia assolse Camillo Benso

Camillo Benso Conte di Cavour era stato scomunicato per ragioni politiche e materiali, certo lontane da aulici concetti spiritual, e condivise la scomunica con i compagni che firmarono con lui la ‘legge dei Conventi’ , compreso il re d’Italia Vittorio Emanuele II. Nella metà del XVIII secolo i rapporti tra Stato Sabaudo e Stato pontificio […]

Categorie
Storie di Torino

Il grande sciupafemmine, Camillo Benso Conte di Cavour.

Votato al celibato perché troppo occupato da altri pensieri, ‘sposato’ al re Vittorio e al regno sabaudo, Camillo Benso conte di Cavour, pur essendo tutt’ altro che un bell’ uomo, ebbe numerose amanti. Il conte sceglieva dame colte, raffinate, anche non necessariamente avvenenti, ma certamente con una caratteristica sine qua non: dovevano essere sposate, così da non procurargli complicazioni sentimentali.
L’ elenco delle signore del bel mondo con cui si accompagnò è lungo, in Francia come in Piemonte: Clementina Guasco, Emilia Nomis di Pollone, Melanie Waldor e molte altre.
Ma furono il primo e l’ultimo amore ad impegnarlo di più, creandogli anche – forse – qualche rimorso.

Categorie
Saperi e Sapori

Cavour, Camillo Benso Conte di Cavour! Lo statista buongustaio.

Scriveva alla moglie, il padre di un ancor giovanissimo Camillo Benso Conte di Cavour. “ Nostro figlio è un ben curioso tipo. Anzitutto ha così onorato la mensa: grossa scodella di zuppa, due belle cotolette, un piatto di lesso, un beccaccino, riso, patate, fagiolini, uva e caffè. Non c’è stato modo di fargli mangiar altro!”. […]