Teresina Tua, l’ Angelo del violino

da | Personaggi Torinesi

Tua Maddalena Maria Teresa, Teresina Tua, Angelo del Violino, Contessa Franchi Verney della Valletta, Contessa Teresa Tua Quadrio, Madre Maria del Gesù.  Un nome per ogni periodo della vita di ‘Teresina Tua’: la più grande violinista del mondo, la più bella, la più dolce, la più brava, la più caritatevole e, ci permettiamo di dire, la più ben vestita.

Per capire l’ importanza di Teresina Tua bisogna fare un salto indietro nel tempo a quando non esistevano dischi in vinile, compact disc ed internet.
Quando la musica la potevi ascoltare solamente dal vivo e tutti conoscevano l’ Angelo del violino.

Teresina Tua S36_F10101Siamo a Torino, nel 1883!
Teresina Tua, nata a Torino il 24 aprile 1866, è una graziosa ragazza torinese di diciassette anni. Il suo nome è conosciuto in tutta Europa, ogni concerto è esaurito, la folla la acclama, le scene di isterismo non mancano e i regnanti europei la vogliono ascoltare una seconda volta. I più grandi musicisti europei hanno suonato con lei, l’ hanno ascoltata, consigliata e ammirata: Giuseppe Verdi, Richard Wagner, Liszt e tanti altri. In Spagna, Francia, Belgio, Inghilterra ed Italia la sua fama la precede. La vogliono negli Stati  Uniti e in  Russia e lei gli accontenterà.  Teresina Tua è la più grande violinista del mondo, una violinista Torinese, un prodigio voluto da Dio, lei è l’ Angelo del violino.

Teresina Tua eredita dal padre Antonio, violinista dilettante, la passione per la musica. Ogni sera strimpella con il violino di famiglia, quando un giorno,  la piccola bambina riproduce le melodie della Sonnambula di Bellini ascoltate la sera prima a teatro.
Il padre capisce che c’è qualcosa nella piccola Teresa che bisogna coltivare: compra un violino costruito appositamente dal liutaio Antonio Guadagnini per la piccola Teresina ed alla madre una chitarra per accompagnare la figlia durante le lezioni.
Un anno dopo il  Quartetto Tua comincia ad esibirsi con successo nelle piazze della città di Torino. Ogni esibizione ha sempre lo stesso rituale: sopra un tavolo viene fatta posizionare Teresina, attorno a lei si posizionano il papà Antonio Tua alla viola, la mamma Marianna Rabino alla chitarra e un amico di famiglia nel ruolo di secondo violinista.
Dopo una lunga serie di concerti Antonio decide di lasciare l’ austera e seriosa Torino per dirigersi verso Nizza dove Teresina prende alcune lezioni dal violinista Zucchi e viene notata da una sconosciuta signora che scrive, per il piccolo prodigio, una lettera di presentazione da consegnare a Lambert Joseph Massart, insegnante di violino al conservatorio di Parigi.

teresina tua S36 F10092A Parigi Teresina Tua studia in compagnia di Debussy, vive in un ambiente culturalmente euforico anche se le difficoltà  della famiglia mettono a rischio la possibilità di diplomarsi. Lambert Joseph Massart ne viene a conoscenza e, non potendo accettare di perdere la fanciulla, coinvolge dieci amici a versare 30 lire al mese per mantenere la ragazzina e la famiglia fino al giorno del suo diploma che arrivà nel 1879.
Poco dopo Teresina Tua vince il premio Nicodami che gli permette di accantonare i primi soldi per comprare uno Stradivari, e comincia un periodo di concerti e successi che la portano nelle capitali europee diventando l’ Angelo del violino ed ottenendo anche il riconoscimento dell’ uomo considerato il più grande violinista vivente Joseph Joachim.
La fama di Teresina arriva in  Francia, Belgio, Spagna ed Italia prima ancora dei suoi concerti: Genio, passione, virtuosismo, capacita tecnica e sentimento non si possono scrivere sul pentagramma ma sono la firma di Teresina.

Teresina Tua conosce la buona educazione e conosce il mondo. Parla il francese, tedesco e il russo, è gentile con chi gli rivolge parola, è impeccabile nel vestire, è dolce e garbata nei modi, ed è attenta alle persone in difficoltà con aiuti economici, borse di studio e concerti di beneficenza.

Nel 1883 arriva il primo grande dolore, la madre Marianna Rabino si toglie la vita. Lo shock è troppo forte e Teresina sospende l’ attività concertistica fino al 9 maggio 1884 quando si ripresenta al Teatro Regio di Torino: seguiranno Europa, Stati Uniti e Russia (la prima concertista donna ad avventurarsi nella lontana Siberia).
Teresina Tua S36_F02005Nel 1889 sposa il conte Franchi-Verney critico musicale e compositore attivo nella città di Torino come promotore dei Concerti Popolari e socio con Stefano Tempia dell’ Accademia di canto. Teresina Tua da alla luce due gemelli che muoiono prematuramente e la costringono ad assentarsi dalle scene per due lunghi e pesanti anni.
Faticosamente riprende il controllo della sua vita trovando conforto nella musica e nell’ attività di beneficenza.
Nel 1913, due anni dopo la morte del marito a seguito di una lunga malattia, si sposa  con Emilio Quadrio e si trasferisce a Sondrio. Gli viene  affidata la cattedra del Conservatorio di Milano per meritata fama e singolare perizia e nel 1915 tiene l’ultimo concerto nella città di Trieste. Teresina è cambiata!

Gli anni passati a Sondrio in compagnia di Emilio Quadrio vedono Teresina Tua impegnata in opere di beneficenza, all’ attenzione verso i bisognosi ed al mondo della cultura.
Con il marito costruiscono Palazzo Quadrio, ritrovo culturale frequentato da una cerchia ristretta di amici e personaggi della cultura e della musica.
Durante la Prima Guerra Mondiale si attiva come crocerossina all’ ospedale di Torino, organizza le signore che operano nell’ ospedale di campo della città di Sondrio e all’ indomani del conflitto dona una cospicua somma per i mutilati e gli invalidi di guerra.
Il suo impegno viene riconosciuto con tre medaglie d’ argento da parte del Ministero della Guerra, del Ministero degli Interni e della Croce Rossa .
Nel 1924 i coniugi Quadrio lasciano Sondrio per trasferirsi Roma dove Teresina insegna all’ accademia di Santa Cecilia e si dedica alla beneficenza: ingenti somme vengono donate a molte famiglie e ad istituti impegnati nell’ aiuto ai bisognosi.

Teresina Tua S36_G02408Nel 1933 muore  Emilio Quadrio e Teresina si ritrova ad essere l’unica erede di tutti i beni.
Dona al comune di Sondrio ‘Villa Quadrio’ a patto che rimanga a disposizione per attività culturali.
Acquista un grande convento a Firenze per offrirlo all’ Istituto dell’ Adorazione Perpetua affinché le suore potessero iniziare la loro opera benefica.
Tutti i suoi averi vengono dati in beneficenza per borse di studio ed attività benefiche.
I suoi strumenti lo Stradivari, l’ Amati, un piano Bechstein, gli archetti, i quadri, le sculture e altri oggetti d’arte vengono donati al Conservatorio di Torino.
Nel 1940 Teresa si trasferisce definitivamente a Roma chiudendosi in convento e diventando Suor Maria del Gesù . . . . . .

Dopo aver scoperto la vita di Teresina Tua si rimane un po perplessi, è difficile comprendere le scelte di una donna che ha dedicato la sua vita ad una costante ricerca di quel qualcosa che non è tangibile. È  facile commentare in modo sarcastico certe sue scelte, come è ancora più facile non raccontare quanto era forte il suo impegno sociale limitandosi ad  esporre solo le sue qualità musicali.
Dobbiamo ringraziare Anna Trombetta e Luca Bianchini che hanno raccolto tutta l’ esperienza di Teresina Tua nel libro L’ angelo del Violino e ci hanno permesso di conoscere questa  grande donna.

Il libro lo si trova abbastanza facilmente e vi consigliamo di leggerlo perché vengono raccontati tanti avvenimenti come il rapporto con Joseph Joachim, la visita a casa di Giuseppe Verdi, i concerti con Arturo Toscanini e tanti altri.

Teresina Tua Targa TorinoQuello che noi ci domandiamo è perché non abbiamo una strada intitolata a lei? Anche un pezzettino di via Verdi andrebbe bene, d’ altronde era un suo grande ammiratore.
Per fortuna, ma molto in ritardo, in via San Massimo 11 è stata posta una targa che ricorda il luogo dove è nata Teresina Tua: fulgida figura di violinista insigne e docente preziosa di arte musicale.

 

Wir bedanken den Goethe Universität für die Eraubnis um die Bilder von Teresina Tua zu benutzen.
Ringraziamo la Goethe-Universität Frankfurt am Main  per averci messo a disposizione le immagini di Teresina Tua.
Numero di catalogo immagini: S36_F10095, S36_F02005, S36_F10101, S36_G02408, S36_F10092.

Scegli la categoria che preferisci

Storie

Personaggi

Curiosità

Chiese

Palazzi

Parchi