Progettata durante il ventennio fascista dall’architetto Armando Melis de Villa e dall’ingegnere Giovanni Bernocco, la Torre Littoria di Torino venne ideata e realizzata in soli due anni.

Lo stile architettonico utilizzato, tipico del Razionalismo italiano di quel periodo, presenta una struttura simile a quella di un grattacielo con l’utilizzo di materiali nuovi per l’epoca come il vetrocemento.

Il palazzone, che sorge nel lato nord di piazza castello, all’inizio di via Roma, venne criticato dai torinesi a causa della sua stonatura con le opere barocche presenti nella antistante piazza Castello.

 

 

Scegli la categoria che preferisci

Storie

Personaggi

Curiosità

Chiese

Palazzi

Parchi